Fillers

Dall’inglese to fill (riempire), i fillers comunemente utilizzati sono a base di acido ialuronico, una sostanza naturale, già presente nel nostro derma.
labbra acido ialuronicoL'acido ialuronico è oggi la sostanza più diffusa tra i cosiddetti "fillers" per il trattamento di rughe, solchi, piccole aree depresse e per l'aumento temporaneo di volume di labbra, zigomi e altre zone del viso.
In commercio ne esistono vari tipi, disponibili in formulazioni che differiscono per diluizione e consistenza. Ognuno di essi è specificatamente indicato per un particolare inestetismo.

Per le sue caratteristiche di purezza e durata il Dott. Rochira usa abitualmente acido ialuronico sintetizzato in laboratorio e non di origine animale.
Il Dott. Rochira si avvale solo di prodotti di alta qualità, i migliori presenti sul mercato. I più comunemente utilizzati sono i prodotti della gamma Q-MED-Galderma e di ALLERGAN SPA.

 

SCULPTRA (Acido Polilattico)

L'acido polilattico (Sculptra) determina un aumento di volume del derma per stimolazione della sintesi di nuovo collagene e fibroblasti.
Per questo motivo, Sculptra più che un filler va considerato come un ricostituente del tessuto connettivo.Facial-Rejuvenation-Face-Lift
La sostanza viene iniettata nel derma profondo o nel tessuto sottocutaneo con un ago sottile. Al prodotto viene associata una piccola quantità di anestetico, per eliminare il disagio dell'infiltrazione.
Per raggiungere un risultato soddisfacente sono necessarie da 3 a 5 sedute a seconda della necessità e i risultati ottenuti dopo un ciclo di trattamenti possono durare anche 40 mesi.
In caso di lipodistrofia iatrogena (da farmaci) o di diversa eziologia, l'uso dell'acido polilattico può rappresentare il trattamento di scelta. La zona trattata risulta molto omogenea e di consistenza assolutamente normale.

TRATTAMENTO

L'iniezione viene effettuata con un ago molto sottile nello spessore del derma o più in profondità in funzione della correzione da effettuare.
L'esperienza, la manualità e il senso estetico dell'operatore sono fondamentali per ottenere i risultati migliori e più naturali con l'uso dei fillers. Per esempio, è molto importante la profondità a cui vengono iniettati: se la sostanza viene iniettata troppo in profondità il riassorbimento è più rapido, se l'impianto è troppo superficiale e mal dosato, se ne possono vedere le tracce sulla pelle. È quindi opportuno affidarsi ad un professionista esperto, anche se si tratta di una procedura praticamente priva di complicanze irreversibili.

POST TRATTAMENTO

L'acido ialuronico viene gradualmente riassorbito dall'organismo e la durata di questo processo dipende da fattori ambientali e dalle abitudini di vita.
Dopo il trattamento il chirurgo effettua un delicato massaggio per modellare il gel infiltrato e subito dopo è possibile applicare del make-up e tornare alla propria vita quotidiana, senza alcun tipo di esito.
Il risultato è visibile immediatamente e migliora ne giro di pochi giorni.
La durata è variabile a seconda del prodotto utilizzato e della zona trattata, andando da un minimo di 2 mesi ad un massimo di 8-10 mesi.

E’ prevista l’anestesia per questo tipo di trattamento?

Solitamente non  necessario utilizzare prodotti anestetici in quanto il fastidio dell’iniezione equivale a quello dell’infiltrazione di anestetico locale. Quando si esegue l’aumento di volume delle labbra è possibile utilizzare un anestetico spray a base di lidocaina che consente di ridurre il fastidio causato dall’iniezione.

E’ possibile che l’acido ialuronico non si riassorba del tutto?

L’acido ialuronico è una sostanza già presente nel sottocute e quello che iniettiamo dall’esterno va a sommarsi a quello già presente, tuttavia quello esterno va incontro ad un graduale processo di riassorbimento praticamente totale. I rarissimi casi in cui la sostanza permane dopo  più di un anno dall’iniezione è dovuto ad un’erronea tecnica usata o ad un processo di alterata cicatrizzazione interna.

Ogni quanto bisogna ripetere il trattamento?

La frequenza dipende dal tipo di prodotto utilizzato e dall’area trattata. Per la biorivitalizzazione è consigliato ripetere cicli di 3 sedute ogni anno. Mentre per i filler con effetto volumetrizzante è consigliato ripetere il trattamento solo 2 volte l’anno.

Perché non usare prodotti permanenti?

E’ stato ampiamente dimostrato dalla pratica clinica che i prodotti non riassorbibili e che permangono nel corpo per sempre vanno frequentemente incontro a processi di cicatrizzazione patologica con formazione di granulomi sottocutanei che possono essere anche dolorosi oltre che antiestetici.

E’ possibile esporsi al sole o sottoporsi alle lampade UV?

Dopo il trattamento con acido ialuronico è consigliato non esporsi al sole almeno per 24 ore. E’ utile ricordare, tuttavia, che l’esposizione prolungata ai raggi ultravioletti possono accelerare il processo di riassorbimento dell’acido ialuronico a causa della vasodilatazione provocata dai raggi UV.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information